Siamo Affiliati a:

Federazione Italiana
Federazione Italiana Giochi Storici
Giochi Storici

Federazione Europea
Federazione Europea Feste e Manifestazioni Storiche
Giochi Storici

Associazione Toscana
Associazione Toscana Rievocazioni Storiche
Rievocazioni Storiche

 

La Storia degli Sbandieratori

Il gruppo sbandieratori “Giostra della Stella – Palio delle Contrade ” è nato all’interno della contrada “Il Cavallo” intorno agli anni 1985-1986; inizialmente il gruppo si chiamava “Sbandieratori della Contrada Il Cavallo”. I primi sbandieratori su spinta dell’allora  capitano Alessandro Pagliazzi e del collaboratore Gheri Rolando, frequentarono la scuola sbandieratori del Calcio Storico Fiorentino.

Il primo gruppo che frequentò detta scuola era composto da 4 elementi nei personaggi di:

  • Donati Gabriele

  • Ridolfi Bernardo

  • Falcinelli Fabrizio

  • Sani Valerio

Dopo l’esibizione d’esordio nel Palio del 1985 subentrò una voglia di diffondere tale arte all’interno della contrada stessa, creando anche qualche acceso disguido con i noti sbandieratori di Firenze.
Grazie all’esperienza acquisita dai due pionieri Donati e Sani, la scuola si spostò all’interno della sede di contrada. Questi due ragazzi si possono definire i fondatori del gruppo.
Gabriele e Valerio ebbero la pazienza, seppur con poca esperienza di insegnare ad alcuni amici fra i quali citiamo:

  • Marco Pardelli

  • Paolo Pardelli

  • Leonardo Montefusco

  • Daniele Casini

Il gruppo prendeva sempre più corpo, iniziarono le prime esibizioni al di fuori del palio per autofinanziarsi anche se le prime erano veramente spartane, in quanto sia i vestiti, le bandiere e la musica erano un concentrato di semplicità e voglia di fare, non solo dei neo sbandieratori ma anche delle persone della contrada che vi ruotavano intorno.
L’idea di avere un gruppo di sbandieratori a Bagno a Ripoli allettava le varie associazioni ricreative, politiche, religiose, sportive e culturali non solo del comune ma anche di alcuni quartieri di Firenze.
In attesa del Palio del 1986 le uscite si intensificarono, tra le tante ricordiamo:

  • la fiera dell’Antella,
  • la notte di Natale alla Chiesa di S. Stefano a Paterno dove si esibì l’allora piccolo Calti Riccardo che sbandierava con una bandiera realizzata  su misura,
  • la corsa podistica organizzata dalla Provincia di Firenze a Mondeggi,
  • la festa di Primavera organizzata dal quartiere di Coverciano,
  • la festa della rificolona organizzata dal Quartiere 2 in piazza Gualfredotto

Giunti al Palio del 1986 il gruppo si era perfezionato con nuovi numeri e si esibiva con i sei titolari, riscuotendo il successo per l’impegno profuso durante l’anno.
Il successo riscosso in occasione del Palio fece si che altri ragazzi si avvicinassero al gruppo degli sbandieratori e nello specifico:

  • Geretto Simone

  • Innocenti Rossano

  • Zagli Massimiliano

  • Franci Massimiliano

  • Berti Marco

Molte coreografie del passato, ma utilizzate tutt’oggi sono nate dalla fantasia di Innocenti Rossano.
Il culmine delle uscite fu raggiunto nel maggio del 1987 quando il gruppo, insieme al balletto rinascimentale della contrada dell’Alfiere ed alcuni figuranti del Palio, si esibirono nella città di Bruxelles, nel piazzale del Palazzo della Comunità Europea, davanti all’allora presidente Lord Plumb e dell’allora primo ministro belga Martens.
In seguito il gruppo, grazie a questa uscita, si arricchì anche di alcune donne, che erano alcune studenti dell’istituto tecnico commerciale “A. Volta” di Bagno a Ripoli.
Da allora il gruppo ha continuato la sua attività con alti e bassi, perdendo personaggi o integrandone altri, fino ad arrivare ad una riorganizzazione dello stesso intorno all’anno 1993 –’94, guidata dall’allora capitano Acciai Sandro.
Un esibizione molto importante di questi anni è quella in Piazza S. Croce a Firenze per il Summit Europeo dei 15, dove i nostri sbandieratori si sono dimostrati superiori di quelli del famoso e rinomato Calcio Storico Fiorentino; un altro evento importante fu quello del presidio di una giuria ad una gara nazionale di sbandieratori da parte dei nostri ragazzi.
A metà degli anni ’90 dei primi sbandieratori erano rimasti soltanto:

  • Massimiliano Franci

  • Gabriele Donati

  • Rossano Innocenti

  • Valerio Sani

  • Marco Berti

  • Riccardo Calti

La riorganizzazione vera e propria è iniziata nell’anno 1999, dove dei contradaioli rappresentati da Paola Pardelli e Patrizio Luzzi, riorganizzarono il consiglio direttivo della contrada, vincendo il palio e dando la spinta per ricreare, grazie anche al ritorno di alcuni vecchi insegnanti, il nuovo gruppo degli sbandieratori che grazie anche all’interessamento del comitato direttivo del Palio, sono diventati il gruppo sbandieratori “Giostra della Stella - Palio delle Contrade” di Bagno a Ripoli, rappresentando così, non solo la vecchia contrada, ma il comune di Bagno a Ripoli stesso. Dopo aver acquisito l’esperienza necessaria, la responsabilità di coordinatori all’interno del gruppo sbandieratori, passò dal duo Donati, Sani alla coppia Ulivi, Bencini.
Il nuovo gruppo, che inziò la propria attivita' intorno al 2000, era composto da:

  • Leonardo Bencini

  • Matteo Ulivi

  • Valentina Campaini

  • Camilla Bianchi

  • Marco Saccomanno

  • Lapo Luzzi

  • Rosario Sclafani

  • Simone Tatini

  • Andrea Fabbri

  • Tommaso Sabbatini

  • Dante Fibbi

  • GianMauro Vella

e  dai 6 bambini:

  • Matteo Montefusco

  • Andrea Biffoli

  • Nicola Il Vento

  • Cosimo Fraghì

  • Vieri Rastrelli

  • Tommaso Bianchi

lavorando con impegno e dedizione, nel giro di breve tempo sono riusciti ad organizzare esibizioni importanti come la festa della Befana nel centro di Firenze e l’esibizione durante il raduno della federazione europea dei giochi storici nella cittadina francese di Reims.
Il Comitato del Palio delle contrade e il gruppo sbandieratori in collaborazione con le scuole di Bagno a Ripoli e alcune di Firenze hanno organizzato dei corsi per piccoli sbandieratori e sbandieratori all’interno delle scuole stesse. Questa iniziativa ha raccolto un così notevole successo durante gli scorsi anni che ormai è entrata a far parte del programma scolastico.
Il glorioso gruppo ha tutte le intenzioni di continuare la propria storia, portando lustro anche in europa della festa del nostro comune, per questo abbiamo bisogno del contributo di altre persone.




Clicca qui per tornare INDIETRO...