News

Qui troverete tutte le ultime novità per poter rimanere sempre informati sulle attività della nostra associazione.

La Torre fa “cappotto”: Palio e Giostra

Si è tinto dei colori rosso blù e giallo il cielo di Bagno a Ripoli per celebrare il trionfo della Contrada Torre che ottiene un “cappotto” vincendo sia il Palio sia la Giostra della Stella quest’ultima grazie al cavaliere aretino Gabriele Gamberi.
Dopo il forzato rinvio di domenica scorsa, causa la pioggia che aveva reso impraticabile la “conca dei giardini”, ieri si sono potute disputare tutte le gare come da programma: nel pomeriggio i giochi popolari che hanno subito evidenziato la superiorità degli atleti della Contrada di “Quarto” che, al termine, avevano accumulato un vantaggio incolmabile per gli avversari con ben 30 punti contro i 27 della Contrada Cavallo ed i 19 del Mulino e che assicuravano già la vittoria del Palio (assegnato alla Contrada che ottiene più punti nelle cinque gare popolari e nella Giostra a cavallo).


La sera poi la Giostra della Stella preceduta dal sontuoso corteo storico in abiti rinascimentali: e qui giove pluvio ha voluto metterci lo zampino poiché, a corteo in corso, è iniziato a piovere.
Gli organizzatori, a cui va un plauso per come hanno saputo gestire ed organizzare la manifestazione, hanno immediatamente modificato la scaletta dando la priorità alla disputa della giostra a cavallo.
Prima dell’inizio della sfida il Maestro di campo Roberto Parnetti ha chiesto al pubblico di osservare un minuto di silenzio in ricordo di Gianluca Baldi cavaliere vincitore delle prime due edizioni della Giostra del 1986 e 1987 prematuramente scomparso lo scorso luglio.
E mentre la pioggia fortunatamente cessava sono stati chiamati in campo i cavalieri nell’ordine di tornata: Gabriele Gamberi per la Contrada Torre in sella Orionte Anglo Arabo Sardo di 10 anni, Maurizio Frulio Contrada Cavallo su Uncas Quarter Horse di 9 anni, Luca Ruggeri Contrada Mulino su Fiorentina Saura Anglo Arabo Sardo di 13 anni ed Enrico Giusti Contrada Alfiere su Con il Cuore Purosangue inglese di 4 anni.


La cronaca vede nella prima tornata (stelle del diametro di 9 cent. per il valore di 5 punti) Frulio e Ruggeri centrare due stelle mentre Gamberi e Giusti una. Da segnalare che il Maestro di Campo ha fatto ripetere la tornata a Ruggeri per un inconveniente, occorso durante la sua prova, allo steccato di delimitazione interno della pista.


Nella seconda tornata le stelle valide (del diametro di 6 cent. per 7 punti ) erano una per Gamberi, Frulio e Giusti mente Ruggeri restava a 0. Nella terza ed ultima tornato il solo ad aver centrato una stella (del diametro di 4 cent. per il valore di 10 punti) è stato Gamberi che gli valeva la vittoria finale con un totale di 22 punti contro i 17 di Frulio, i 12 di Giusti ed i 10 di Ruggeri.


Alla proclamazione dei risultati finali è esplosa la gioia dei contradaioli della Torre (è questo il decimo successo nella storia della manifestazione) capitanati da Teresa Manenti che ottiene un record più unico che raro poiché al suo secondo mandato ha già vinto un Palio e due Giostre della Stella.
Particolarmente euforico anche il cavaliere che, oltre che vincere il suo primo Palio, centra la quarta vittoria in sei edizioni che, nella classifica dei cavalieri più vittoriosi, lo collocano solitario al terzo posto staccato di una sola vittoria da Luca Veneri con Daniele Gori che guida con 8 successi.
Le premiazioni sono state fatte dal Sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini e dalla Presidente dell’Associazione Palio delle Contrade – Giostra della Stella Elena Ciapetti.

(Per le foto si ringrazia Andrea Gianfortuna)

Comunicato stampa Consiglio Direttivo

“A causa delle avverse condizioni meteorologiche della scorsa notte il terreno dell’anello della Giostra della Stella è inadatto allo svolgimento della suddetta.
Il consiglio direttivo infatti si è riunito questa mattina ed ha deliberato che la sfilata e la Giostra della Stella sono rimandate a sabato 16 settembre p.v.
Il consiglio si riserva di decidere nel primo pomeriggio, sulla base delle condizioni climatiche, se sarà possibile effettuare i giochi pomeridiani valevoli per l’assegnazione del Palio

Bagno di Ripoli 10 settembre 2017”.

Luca Ruggeri vince la prova generale della Giostra della Stella

Con un totale di 4 stelle centrate per 27 punti Luca Ruggeri ha vinto la Prova ufficiale di qualificazione della Giostra della Stella edizione 2017.
Una gara che, seppur disturbata dal maltempo, si è svolta in maniera regolare e che al termine ha determinato i 3 cavalieri che, assieme all’aretino Gabriele Gamberi vincitore della passata edizione del torneo e dunque qualificato di diritto, domenica si batteranno per conquistare il Palio nella 38.ma edizione della Giostra della Stella – Palio delle Contrade.
Ventisei anni nativo di Macerata Luca Ruggeri era uno dei due esordienti di questa edizione ed ha corso in sella a Fiorentina Saura.
La classifica finale vede, alle spalle del vincitore, con 24 punti totali Gabriele Gamberi che ha corso in sella ad Orionte mentre al terzo posto con 17 punti Enrico Giusti in sella alla debuttante Con il Cuore ed al quarto con 12 Maurizio Frulio in sella all’esordiente Uncas.
Primo dei non qualificati il secondo esordiente di ieri ovvero il pistoiese Alessandro Lombardi che ha chiuso a 0 punti in sella a Uva Rossa e che diventa riserva ufficiale.
Alla prova non ha potuto prendere parte, per un problema fisico accaduto prima dell’inizio della gara, Niccolò Parnetti che aveva come cavallo Nastro Azzurro.
Adesso l’attenzione è focalizzata per l’atteso Palio che domenica animerà Bagno a Ripoli: il programma prevede infatti alle ore 15,00 la disputa dei giochi popolari quindi alle ore 20,30 il corteo storico a cui seguirà la Giostra a cavallo con ingresso libero. In caso di maltempo la manifestazione sarà posticipata a sabato 16 settembre.

Designati i fantini della Giostra della Stella 2017

E’ stato il primo atto ufficiale dell’edizione 2017 della Giostra della Stella – Palio delle Contrade di Bagno a Ripoli la deposizione delle impegnative da parte dei cavalieri prescelti dal direttivo dell’Associazione Palio delle Contrade.
Sono state infatti consegnate al Presidente dell’Associazione Elena Ciapetti, le documentazioni relative ai sei cavalieri che correranno la Prova Ufficiale, in programma giovedì 7 settembre, e la Giostra della Stella di domenica 10 settembre.
Come da regolamento alla prova generale saranno tre i posti in palio per correre la Giostra poiché il quarto, di diritto, è il vincitore della passata edizione ovvero Gabriele Gamberi di Arezzo che, lo scorso anno, vinse la Giostra in rappresentanza della Contrada Mulino per la migliore differenza tempo contro Maurizio Frulio della Contrada Alfiere (entrambi avevano chiuso con 22 punti).
Tra i partecipanti di diritto alla prova ci sarà Niccolò Parnetti di Arezzo che, lo scorso anno, fu la riserva ufficiale, mentre gli altri cavalieri saranno Maurizio Frulio di Arezzo, Enrico Giusti di Arezzo e i due esordienti di questa edizione Luca Ruggeri di Macerata e Alessandro Lombardi di Pistoia.

 Gabriele Gamberi

 Enrico Giusti

 Maurizio Frulio

 Niccolò Parnetti

 Alessandro Lombardi

 Luca Ruggeri

Il Palio delle Contrade alla Giostra dei Rioni di Olmo

E’ finita con il successo dei bianco azzurri del Rione di Olmo Basso, o Centro, l’edizione 2017 della Giostra dei Rioni di Olmo (AR) per la gioia della capitana Arianna Baldini che conquista l’ambito “Olmo d’Oro” la scultura in legno realizzata dal maestro intagliatore Francesco Conti, dedicato alla Dama Castellana del Castello di Arquata del Tronto (AP).


Una Giostra particolarmente combattuta che si è aperta con la sfilata storica aperta dai Musici e Sbandieratori della Giostra della Stella – Palio delle Contrade di Bagno a Ripoli (FI) e con la rappresentanza del Castello di Arquata del Tronto (AP) con la Dama Castellana che ha sfilato con il costume realizzato dall’A.S.D. Giostra dei Rioni andato distrutto a seguito del sisma dello scorso ottobre.


Sono poi seguiti i quadri presentati dai figuranti di Olmo valutati da un apposita giuria che, dopo l’applaudita esibizione degli alfieri di Bagno a Ripoli accompagnati dal suono dei tamburini, hanno decretato quale miglior figurante la coppia composta dal Conte Agostino Oddi Baglioni (impersonato da Palmiro Parnetti) e la Contessa Maria Oddi Baglioni dei Duchi Roccamandolfi Gaetani d’Aragona sorella del Conte (Massai Teresa) e come Miglior quadro “Memoria e Commemorazione” (con Santini Sara – porta insegne, Santini Noemi, Guidelli Giulia, Marchetta Tania, Tremori Santina – deportate ebree, Sandali Sestino, Ansani Andrea, Santini Luca, Spadini Vittorio – partigiani, Tavanti Gianluca, Paolucci Luca, Succhielli Simone e Santini Daniele – camice nere).

Al termine il maestro di campo Paolo Parigi ha chiamato in campo i cavalieri per dare il via all’inizio della tenzone. La prima serie ha visto correre nell’ordine Gabriele Gamberi (Rione Olmo Alto) in sella a Jessica che ha effettuato il primo dei tre ein plein della serata centrando tutti e 4 anelli per 6 punti. E’ stata poi la volta di Niccolò Parnetti (Olmo Basso) su Nastrro Azzurro che ha centrato 3 anelli per 4 punti quindi Jonathan Anselmicchio (La Ripa/San Zeno) su Amaranta con 3 anelli e 5 punti gli stessi ottenuti anche da Cristian Salvi (Sant’Anastasio – Madonna di Mezzastrada) su Moashin
La seconda serie si è aperta con Alessandro Moretti (Olmo Alto) su Quito che ha centrato 2 anelli per 3 punti quindi Willer Giacomoni (Olmo Basso) su Linda che ha ottenuto il secondo ein plein della serata così come Alberto Liverani (La Ripa /San Zeno) in sella a Tulesu mentre Alessandro Ugolini (Sant’Anastasio – Madonna di Mezzastrada) su Toro chiudeva con 3 anelli e 5 punti.
Al termine delle carriere ordinarie si qualificano alla finale i rioni de La Ripa San Zeno (11 punti totali) e Olmo Basso (10 punti).


In un crescendo di emozioni si è quindi corsa la finale (con anelli del diametro di 3 centimetri la misura più piccola utilizzata nelle quintane all’anello in Italia) che ha visto scendere in campo per primo Anselmicchio che ha centrato 2 anelli per 6 punti seguito da Parnetti che ha invece centrato 3 anelli per 9 punti. La seconda serie ha visto i medesimi punteggi con Liverani che ha centrato 2 anelli per 6 punti e Giacomoni che chiudeva con 3 anelli e 9 punti con la classifica finale che vedeva Olmo Basso con 18 punti contro i 12 de La Ripa San Zeno.


Per il cavaliere faentino Willer Giacomoni anche la palma di miglior cavaliere del torneo.
(Per le foto si ringrazia Paolo Menchetti, Michela Manente, Davide Sacchetta, Francesca Lemmo, Christian Deledda e Samuele Laurenzi dell’Associazione Fotografica Imago di Arezzo)