Tiro alla Fune

SEDE
All’interno del circuito della “Giostra della Stella” presso i Giardini de “I Ponti” di Bagno a Ripol

CONCORRENTI
N° 6 concorrenti maggiorenni, il cui peso complessivo in tenuta da gara non dovrà superare i 560 chilogrammi, più n° 2 riserve con le quali gli atleti potranno alternarsi nel corso delle varie tirate.

REGOLAMENTO
Il gioco si svolgerà in un campo gara di larghezza pari a 2,50 metri, delimitato lateralmente da due righe tracciate sul terreno dai giudici. Le squadre dovranno schierarsi l’una di fronte all’altra impugnando la fune e osservando una distanza tra i primi due avversari di 4,20 metri. Ogni concorrente dovrà mantenere l’impugnatura ad una distanza minima dal proprio compagno di 1,20 metri; una bandierina ed una linea tracciata a terra dai giudici contrassegnerà il centro del campo.

Al segnale dei giudici di gara le squadre dovranno iniziare a tirare; vincerà la squadra che riuscirà a far superare alla bandierina la linea di campo avversaria, posta a 2,10 metri dalla linea di centro. La tirata sarà inoltre considerata conclusa nel momento in cui uno degli atleti pesti la linea di delimitazione laterale, con conseguente assegnazione della vittoria alla squadra avversaria.

PENALITÀ
Non saranno ammessi e/o saranno puniti ai sensi del presente regolamento gli atleti che:
– useranno scarpe tacchettate o chiodate;
–  useranno guanti durante le tirate;
–  si attorciglieranno la fune al braccio ed al corpo;
– non saranno a mani nude;

Sarà retrocessa all’ultimo posto con 0 (zero) punti la squadra che dovesse risultare anche in una sola delle suddette condizioni o che risulti di peso superiore a quello massimo stabilito.

SVOLGIMENTO
A squadre secondo un girone all’italiana determinato per sorteggio. Il sorteggio verrà effettuato dopo la pesatura degli atleti alla presenza dei capitani e/o dei commissari di contrada. Verrà prima sorteggiato l’ordine delle tirate e per ogni tirata verrà quindi effettuato un sorteggio per la scelta del campo. La prima squadra estratta avrà diritto a scegliere il campo di gara.

NOTE
–          Nella lista degli atleti dovrà essere indicato il peso dei concorrenti.
–          La fune avrà un diametro di 3,5 centimetri e verrà fornita dal Consiglio Direttivo.
–          La pesatura verrà effettuata dai giudici di gara prima della gara stessa, con una bilancia idonea fornita dal Consiglio Direttivo; le contrade potranno far verificare il peso degli atleti con la medesima bilancia, entro il sabato precedente la gara, con possibilità di sostituire gli atleti di questo gioco entro quella data. Per tale motivo, viene data alle contrade la facoltà di inserire nelle liste consegnate ai giudici entro il mercoledì che precede il Palio un numero illimitato di nominativi. Entro le ore 24:00 del sabato precedente la gara le contrade dovranno consegnare ai giudici la lista degli 8 atleti (6 effettivi + 2 riserve) che il giorno successivo prenderanno parte alla gara, estrapolati dalla lista consegnata in precedenza.
–          Sul peso complessivo stabilito dal regolamento sarà tollerata una franchigia di 5 chilogrammi.

Ogni tirata sarà cronometrata dai giudici, senza comunicazione del tempo alle squadre. In caso di parità di punteggio, si procederà a stilare la classifica in base alla somma dei tempi. Vince la squadra che avrà impiegato il tempo complessivo minore.

Il tempo massimo di tirata è stabilito a 1 minuto. In caso di raggiungimento del tempo massimo, la squadra in vantaggio si aggiudica punti 2 e la squadra in svantaggio si aggiudica punti 1.